Locale, di qualità, tutto l’anno: la fragola italiana su Radio Rai con il CSO

"FruitBoxMagazine", 28/03/2017

fragole 1

 Riparte con la fragola il Progetto Ortofrutta d’Italia di CSO Italy, volto a promuovere le eccellenze dell’ortofrutta italiana. Su Radio Rai ad aprile, per due settimane, sono on air le testimonianze dirette di alcuni protagonisti del settore, che sostengono il progetto e che racconteranno i loro prodotti e le loro esperienze.

I big coinvolti sono Alegra-Valfrutta, Apofruit-Solarelli, Coop Sole, OPO Veneto, Oranfrizer-Terre e Sole di Sicilia. Parleranno di un frutto che vede nell’italianità e nella destagionalizzazione il plus valore in grado di trainare fortemente i consumi.

I grandi protagonisti della fragolicoltura italiana sono on air su Radio Rai con la campagna Ortofrutta d’Italia, il progetto realizzato da CSO Italy per promuovere le eccellenze del nostro comparto agricolo. Si parte dal prodotto principe della primavera, raccontato dalle parole di alcuni big del settore come Alegra-Valfrutta, Apofruit-Solarelli, Coop Sole, OPO Veneto, Oranfrizer-Terre e Sole di Sicilia.

La campagna radiofonica non è caratterizzata da spot tradizionali, ma vedrà pianificate, negli orari di massimo ascolto, le testimonianze delle aziende partner del progetto, che porteranno la loro esperienza sulla fragola, questo frutto ricco di charme, che sta vivendo negli ultimi anni una ripresa focalizzata proprio sul valore dell’origine italiana.

Secondo l’indagine annuale di CSO Italy, nel 2017 sono 3.640 ettari gli ettari coltivati a fragola in Italia, con un incremento del 3% rispetto al 2016. L’export nel 2016 è aumentato del 6%. Per quanto riguarda invece gli acquisti sul mercato italiano, si rileva una penetrazione dell’88%, con un acquisto medio per famiglia pari a 4,14 kg annui.

La campagna su Radio Rai prevede due settimane di pianificazione ad aprile, due a luglio e due a dicembre per accompagnare le diverse stagionalità dei prodotti. In totale sono previsti oltre 30 milioni di contatti.

Si parte appunto con la fragola, che vede nell’italianità un plus valore sempre più importante per i consumatori, che la considerano un requisito fondamentale per orientare le proprie scelte d’acquisto. Lo conferma Pietro Ciardiello, direttore di Coop Sole, realtà leader della fragolicoltura italiana. “La campagna è partita bene, – dichiara Ciardiello – c’è una richiesta vivace sia sul mercato nazionale che sul mercato nord europeo. Abbiamo vinto la sfida grazie a un miglioramento qualitativo dei prodotti estremamente elevato e all’ampliamento del calendario di produzione. Quest’anno la fragola Sabrina si presenta con caratteristiche qualitative eccellenti, con grande soddisfazione dei consumatori e del mercato”.

Oggi la fragola italiana è disponibile tutto l’anno al top della qualità, semplicemente sfruttando i diversi areali di coltivazione e la fortunata geografia del Paese. Si parte dal Sud con le coltivazioni precocissime e precoci per poi salire con le produzioni di Veneto, Emilia Romagna e Piemonte e proseguire con le colture di fragola in areali di montagna, dalla Sila alle Alpi per le produzioni tardive.

La destagionalizzazione – afferma Gianluca Casadio, responsabile marketing di Apofruit Italia e del marchio Solarelli – è una realtà per le nostre fragole a marchio, che sono disponibili da gennaio a dicembre, sempre con una qualità elevatissima grazie alla selezione varietale che ci ha portato a frutti come Candonga, varietà Sabrosa, e Melissa, di ottimo sapore e aspetto e rigorosamente italiane”. È proprio grazie alla qualità e alla destagionalizzazione, che si è assistito in questi ultimi anni “al rilancio della fragola italiana”, sottolinea lo stesso Casadio.

Tra i partner di Ortofrutta d’Italia, anche Valfrutta Fresco offre sul mercato fragole top quality rigorosamente di origine italiana. “Il marchio Valfrutta Fresco – dichiara il direttore marketing Stefano Soli – ha un’alta riconoscibilità sul mercato ed è garanzia di qualità, ma quello su cui puntiamo per le fragole, in costante ripresa, è il valore della provenienza italiana e nello specifico da aree vocate della nostra terra. Qualità garantita e origine sono i fattori vincenti in questo momento”.

 

logo fruitbookmagazine.it fb   

        www.fruitbookmagazine.it

 

 

Utilizziamo i cookies per migliorare la tua navigazione. Se hai dei dubbi, leggi l'informativa estesa.