Ortofrutta Italia, al via la campagna di promozione su pesche e nettarine

Corriere Ortofrutticolo

16/07/2014

Ortofrutta Italia, al via la campagna di promozione su pesche e nettarine

foto-copertina

"Chiediamo il sostegno dei media per promuovere un'iniziativa sperimentale e del tutto innovativa: Ortofrutta Italia allea l'intera filiera di settore, dai produttori fino alla grande distribuzione, per un'attività di promozione generica, che ha come obiettivo comune l'aumento dei consumi di pesche e nettarine".
Così Nazario Battelli (nella foto), Presidente dell'Organizzazione Interprofessionale dell'ortofrutta italiana Ortofrutta Italia, apre la conferenza stampa "Pesche e nettarine di stagione: questo è il momento giusto", organizzata ieri, martedì 15 luglio, a Roma, per presentare la prima campagna italiana di promozione e comunicazione di sistema a sostegno dei consumi di ortofrutta.
Il progetto, reso possibile dal percorso di costituzione di un logo per l'Organizzazione Interprofessionale e dalla disponibilità degli spazi nei punti vendita della Distribuzione Moderna, si caratterizza per l'innovazione assoluta in Italia del concetto di comunicazione e promozione di sistema, interprofessionale, orientata allo stimolo dei consumi.
"Grazie a una sperimentazione a "budget zero" e al connubio della filiera con il Mipaaf, che ha dato il patrocinio all'iniziativa - spiega ancora Battelli -, l'O.I. promuove un progetto con il quale svolge la sua funzione di soggetto che può sintetizzare i diversi interessi dentro la filiera, privilegiando il prodotto e la sua qualità nel momento più adatto al consumo".
A raccontare nel dettaglio come verrà declinata la campagna è il Vice Presidente di Ortofrutta Italia Marco Pagani: "Questo progetto, che ha trovato la piena condivisione della filiera che partecipa all'Organismo Interprofessionale - spiega -, rappresenta la prima iniziativa di visibilità esterna dell'Organismo stesso ed è stata promossa con particolare convinzione dalla gdo, che mette a disposizione i propri punti di vendita per una campagna informativa e di comunicazione sulla qualità delle pesche e nettarine italiane. L'intento - prosegue Pagani - è quello di sperimentare un nuovo modo di lavorare all'interno dell'O.I., valorizzando il prodotto con un'azione di carattere istituzionale, grazie al patrocinio del Mipaaf, diretta al mercato e ai consumatori. Nei punti di vendita delle principali catene distributive (hanno già dato l'adesione Auchan, Bennet, Carrefour, Conad, Coop, Esselunga, Pam, Panorama, Selex, Sisa e altre parteciperanno nei prossimi giorni), per almeno una settimana nel corso del periodo individuato dal 15 luglio al 15 settembre, i consumatori potranno quindi trovare questa particolare promozione delle pesche e nettarine italiane, con l'auspicio che, oltre a dare un messaggio sulla qualità del prodotto nazionale, questa iniziativa possa anche aiutare, soprattutto in un momento come quello attuale, a spingere un po' i consumi di frutta fresca".
A ricordare la centralità di pesche e nettarine per l'intera produzione ortofrutticola italiana e per il sistema economico nazionale stesso è Gabriele Ferri, Coordinatore del Comitato Pesche e Nettarine di Ortofrutta italia. "Il valore complessivo di denaro annuo che pesche e nettarine muovono - illustra per meglio comprendere l'importanza di questi due prodotti di eccellenza - è di 2 miliardi circa e pesche e nettarine da sole rappresentano il 59% della PLV generata da frutta estiva, inclusi meloni e cocomeri, solitamente classificati come ortaggi. Le imprese agricole italiane che si occupano della produzione di questi frutti son ben 52.600, per 65mila ettari ( ISTAT censimento 2010) e l'Italia è leader in Europa con 1.463.000 tonnellate prodotte nel 2013 sulle 3.800.000 tonnellate totali in tutta Europa. Sono ben 9 – conclude Ferri – le regioni italiane impegnate, da Nord a Sud, nella produzione di pesche e nettarine, nell'ordine: Emilia-Romagna, Campania, Piemonte, Sicilia, Puglia, Veneto, Basilicata, Calabria e Lazio".
Sull'interessante sforzo messo in atto dall'iniziativa è prontamente arrivato il plauso del ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, che ha preso parte alla conferenza stampa. "Questa innovativa idea di coesione di tutta la filiera per promuovere i consumi di frutta, e in particolaredi pesche e nettarine, è cruciale per il mercato e le imprese – ha sottolineato Martina – e il MiPAAF si impegna a sostenere e promuovere tali sforzi». Il ministro ha quindi colto l'occasione per spiegare ai presenti come, in un momento particolarmente critico per il settore di pesche e nettarine, il suo Dicastero sia all'opera in ambito UE per fare in modo che la Commissione europea concretizzi aiuti straordinari per la particolare situazione di crisi.

Scarica articolo in formato pdf > clicca qui

Utilizziamo i cookies per migliorare la tua navigazione. Se hai dei dubbi, leggi l'informativa estesa.